L'AVVERSARIO - Sassuolo a caccia dell'impresa e alla prima storica qualificazione ai quarti di Coppa Italia

Il focus sul prossimo avversario del Napoli in Coppa Italia: il Sassuolo di De Zerbi, tra le note più liete della prima parte di stagione

 
@ getty Sassuolo

SABATO 12 GENNAIO 2019 ORE 11:00

Il Sassuolo di Roberto De Zerbi (ex calciatore partenopeo) arriverà al "San Paolo" per la seconda volta in stagione e per fare la storia. Mai infatti la squadra neroverde, nella sua recente e breve storia nell'elite del calcio italiano, ha superato la soglia degli ottavi di finale. Sempre eliminata agli ottavi o ancora prima, anche quando entrò in gioco solo a questo punto della competizione da testa di serie, ma si vide estromettere dal Cesena, squadra di B, con un clamoroso KO in casa. Era il Sassuolo che faceva bella figura in Europa League ed è paradossale come la squadra emiliana sia approdata anche in Europa ma non ancora ai quarti della Coppa Nazionale. Si cercherà l'impresa al "San Paolo" di Napoli, non certo una gara facile per poter mettere il proprio marchio sulla prima storica qualificazione ai quarti. Sorteggio non fortunato, considerato non solo l'accoppiamento ma anche la gara fuori casa. I neroverdi si sono qualificati agli ottavi partendo dal terzo turno preliminare, a metà agosto, battendo 5-1 la Ternana e poi avendo la meglio sul Catania 2-1, non senza difficoltà, nel quarto turno.


FORMA E PRECEDENTI - La squadra di De Zerbi, in serie A, è stata una delle sorprese nella prima parte di stagione, almeno per le prime giornate, mentre ha concluso l'anno in salita scendendo fino all'attuale undicesimo posto, ma comunque subito dietro a tutte le avversarie che lottano per l'Europa. Quest'ultima resta il sogno, difficilissimo da agguantare visto il numero e la forza tecnica delle rivali, ma nel calcio tutto può succedere, e di certo la squadra c'è. La salvezza è un obiettivo ormai superato e ampiamente alla portata. Resta la brutta discesa dei neroverdi con solo 2 vittorie nelle ultime 13 gare, "compensate" da ben 6 pareggi, tra cui quello clamoroso con la Fiorentina (3-3), con gli emiliani capaci di farsi rimontare due gol in pieno recupero. Anche le ultime due gare dell'anno sono andate maluccio, con due sconfitte senza appello: 3-1 a Roma contro i giallorossi e il 2-6 tennistico in casa contro l'Atalanta. Il precedente stagionale contro il Napoli, giocato proprio al "San Paolo" lo scorso 7 ottobre, è terminato 2-0 per gli azzurri con le reti di Ounas e Insigne. In generale, nel corso degli anni, il Sassuolo è riuscito a strappare due punti nella tana partenopea, due volte per 1-1 (2013-14, 2016-17). E' il primo confronto in Coppa Italia.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Pegolo; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio; Bourabia, Sensi, Magnanelli; Berardi, Matri, Djuricic.

UOMO CHIAVE: Berardi

GIOCO - De Zerbi è forse il vero artefice di questa buona prima parte di stagione del Sassuolo, tanto da meritarsi le attenzioni del Barcellona per un futuro sulla panchina blaugrana! Allenatore capace, pragmatico, che già aveva dimostrato il suo valore l'anno scorso a Benevento, con una media punti da salvezza. Il resto lo fa la qualità dei neroverdi, schierati dal proprio condottiero di solito con il 4-3-3. Boateng è l'uomo di maggior classe ed esperienza, ma attualmente viene da un infortunio e sarà risparmiato in vista del campionato. Diventa Berardi, dunque, il calciatore più pericoloso. Ci sarà un leggero turnover, a partire dal portiere con Pegolo al posto di Consigli in porta. Squadra che sa verticalizzare bene il gioco o mettere in difficoltà l'avversario sulle fasce, in particolare con Lirola che quando ispirato è un uomo-assist micidiale. Out Marlon, Ferrari e Di Francesco.

Tony Sarnataro

©RIPRODUZIONE RISERVATA