Lago: "Indagine sul PSG già quattro anni fa. Non può spendere molto adesso, vi spiego perché"

Lago, ex presidente della camera investigativa della UEFA, ha parlato della situazione del FPF

 
Guarda qui

VENERDÌ 11 GENNAIO 2019 ORE 15:34

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello è in onda su Radio CRC, è intervenuto Umberto Lago, ex presidente della camera investigativa della UEFA: “PSG fermato? Noi abbiamo indagato nel 2014 e sono passati 4 anni. Adesso il FFP teorizza la possibilità per i club di acquistare giocatori se i ricavi lo consentono. Bisogna vedere alla luce dei ricavi se le spese e gli investimenti del PSG oggi sono compatibili con i ricavi.

Se si renderanno conto che questa cosa non è così apriranno un’inchiesta, anzi l’inchiesta è già aperta e si valuteranno queste cose. Etihad può sponsorizzare il Manchester City? Certo. Ci sono due punti da chiarire: se Etihad è riconducibile allo stesso proprietario del Manchester City, supponiamo di sì, bisogna capire se la sponsorizzazione è a valore di mercato, nessuno può dire nulla. Valore di mercato? È un valore stabilito da alcune società pagate della UEFA. Se è a valore di mercato allora nessuno può dire nulla. All’epoca parametri fuori mercato? All’epoca decidemmo di costruire una transazione che diceva “va bene avete preso questi soldi, poniamo un tetto a questo tipo di sponsorizzazioni, pagate una multa e avrete una serie di sanzioni”.


Il PSG non può spendere 90 milioni? Faccio fatica a rispondere. È vero che con un’indagine in corso ci sarà una maggiore attenzione del PSG per spese correnti. Quindi se loro ritengono di aver tirato un po’ troppo la corda è possibile che diano un freno alla campagna acquisti. Il PSG può spendere? Io penso che sotto indagine il PSG non spenda. Poi ognuno fa quello che vuole”.