Bucciantini: "Milik o Piatek? Il primo, diamogli tempo al genoano. Al Napoli servono titolari affermati"

Marco Bucciantini, giornalista e opinionista Sky, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante "Un Calcio alla Radio" in onda su Radio Crc.

 
Bucciantini

In diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta su Radio CRC Targato Italia da Umberto Chiariello è intervenuto Marco Bucciantini, giornalista di SKY SPORT:

"Milik e Piatek? Milik. Diamogli modo di confermarsi al polacco del Genoa. In questi tre mesi abbiamo scoperto un tiratore e adesso vedremo se è qualcosa in più. Il Napoli poi è ad un livello in cui i titolari li deve comprare pronti, certi. Io ho stima e fiducia in Milik, che sta affrontando la prima vera stagione. In campo sa fare tutto e mi sembra un giocatore che sa fare di più rispetto a Piatek. Lui è del ‘94 , Piatek è ‘95 c’è solo un anno di differenza tra i due. Milik e Zielinski devono fare di più nel Napoli per Boniek? Non mi fido dei suoi giudizi. Lui disse che la Polonia avrebbe vinto il mondiale. Certamente in questo momento Milik ha due giocatori che fanno più di lui. Magari tutti e due avranno bisogno che ci sia un Milik di livello per riposare o per scardinare qualche altro tipo di difesa. Da Zielinski mi aspetto di più. La cosa che mi piace è che quando controlla il pallone lo orienta sempre verso il dominio e il controllo del campo. Però sembra sempre che deve succedere qualcosa per imporre il proprio dominio. Ha bisogno che la partita lo aiuti. Fabian dà l’impressione di essere più coraggioso mentalmente. è lì può diventare un rivale da temere. Rog? In questo momento per essere titolari del Napoli devi essere di grandissimo livello. Il Napoli ha dimostrato in questi anni che a centrocampo sa sortire di tutto. Ci ha giocato sempre gente che sa giocare a calcio. Rog può giocare in questo Napoli, ma in questo momento serve un livello, che per il momento lui non ha. Bisogna capire che giocatore è. Rog quest’anno ha giocato di più, ma quando gioca lui sembra sempre che manchi qualcun altro. Secondo me vale la pena che vada a giocare anche da qualche parte".


REDAZIONE