Genoa, Perinetti: "Piatek a gennaio non si muove, non c'è ancora un prezzo. Juve e Napoli? Non sono le sole"

Sulla situazione di Piatek ha risposto il dirigente del Genoa, Giorgio Perinetti

 
Genoa

Giorgio Perinetti, direttore generale del Genoa, ai microfoni di TMW ha parlato a lungo di Piatek, l'irrefrenabile bomber polacco che sta conquistando la Serie A a suon di gol: "Io spero che la fila aumenti, per ora ci sono state solo manifestazioni d'interesse. Ora deve confermarsi e crescere, è un ragazzo solido caratterialmente e non si farà distrarre dalle sirene di mercato. Mi ricorda un po' i bomber del passato, quelli degli anni '60-'70 che facevano tanti gol e poche chiacchiere".

CESSIONE (IM)POSSIBILE - "A gennaio non se ne parla nemmeno, è un giocatore nostro e ce lo teniamo. Intanto lo studiamo, speriamo ci regali altre soddisfazioni. Non può segnare tutte le domeniche, ma è importante anche il lavoro che svolge. Valutazione? Non lo sappiamo neanche noi".


NAPOLI E JUVENTUS INTERESSATE - "In ogni gara ci sono tanti osservatori internazionali, quindi vediamo...De Laurentiis-Preziosi? C'è sempre stato un rapporto cordiale, anche se i due club non hanno mai fatto tante operazioni".

REDAZIONE

 ACCEDI QUI per visualizzare i commenti

ACCEDI all'area riservata per visualizzare i commenti