Scandalo Champions, tra le ipotesi degli inquirenti c'è anche anche la calunnia: il retroscena

Scandalo Champions, tra le ipotesi degli inquirenti c'è anche anche la calunnia: il retroscena.

 
Scandalo

Il girone di Champions del Napoli pare essersi macchiato irrimediabilmente con lo scandalo che ha coinvolto il match tra PSG e Stella Rossa. Ecco quanto riferisce in merito la Gazzetta dello Sport:

"Per ora, secondo l’Equipe, non sono state raccolte prove e non va escluso un tentativo di calunnia. La segnalazione è arrivata da un informatore giudicato credibile dalla presidenza Uefa. Così scatta un’azione degna di un film di spionaggio per tentare di monitorare inizialmente un presunto incontro tra il dirigente serbo e Al Khelaifi, il presidente del Psg. Ma nell’hotel di lusso di Parigi non si presenta nessuno. Al fischio finale l’inchiesta continua nel tentativo di bloccare il dirigente serbo che deve incassare la somma di svariati milioni in un locale alla moda di Parigi. Ma i dettagli del posto arrivano tardi e il tentativo sfuma. L’Uefa invece rifiuta di commentare. L’Equipe infine evidenzia che, benché tutte le ipotesi rimangano aperte, finora si tratta solo di sospetti e alla fine potrebbe trattarsi anche di un tentativo di calunnia per discreditare il club serbo".
REDAZIONE

 ACCEDI QUI per visualizzare i commenti

ACCEDI all'area riservata per visualizzare i commenti