Roma-Chievo 2-2: incredibile harakiri dei giallorossi, che si fanno rimontare dall'ultima in classifica e rischiano anche il KO

Finisce con un incredibile 2-2 Roma-Chievo, in cui i giallorossi vengono rimontati e per poco non subiscono il 2-3 all'ultimo secondo

 
Roma

Finisce con un clamoroso 2-2 Roma-Chievo, primo anticipo delle 12.30 di questo campionato. La squadra di Di Francesco si è praticamente suicidata, prendendo due gol nella ripresa e sfiorando addirittura di perderla nell'ultima azione del match. Sembra tutto facile, infatti, nel primo tempo con le reti di El Shaarawy (perfettamente trovato sul secondo palo da un cross al bacio di Florenzi dalla destra)e Cristante (ottimamente servito da Dzeko che riceve palla e spalle alla porta, circondato dai difensori clivensi, la passa all'ex Atalanta in un inserimento micidiale). La squadra di Di Francesco gioca in scioltezza, gli avversari sembrano troppo poveri tecnicamente e destinati ad una mesta sconfitta: in pratica non si vedono mai in avanti e la Roma potrebbe anche triplicare e affondare il colpo. Nel secondo tempo, invece, cambia totalmente musica: prima Birsa accorcia con un tiro dalla distanza, poi a pochi minuti dalla fine è Stepinski a ribadire in rete dopo un mezzo pasticcio della difesa giallorossa. E' il 2-2, la Roma si riversa in avanti ma non basta. Anzi al 96', all'ultima azione, Giaccherini libera il tiro da appena fuori area, destinato all'incrocio dei pali, e serve un super Olsen, aiutato anche dalla traversa, per spedire la palla fuori. Finisce tra i fischi. La Roma sale a 5 punti, il Chievo a -1 (deve scontare una penalizzazione di 3 punti).


REDAZIONE