Il Napoli di Ancelotti non decolla: arriva la sconfitta in Germania

 
Ancelotti

Il Napoli dovrà lavorare tanto in vista del debutto in campionato, previsto sabato prossimo contro la Lazio. Gli azzurri deludono e perdono 3-1 in Germania con il Wolfsburg. Sotto accusa la prova della difesa che concede davvero troppo. Ancora una volta il protagonista negativo è Karnezis: il portiere greco è colpevole sul terzo gol dei tedeschi.

Solo Milik si salva: il polacco segna e dialoga bene con Mertens (schierato sulla fascia sinistra). Ma all'Olimpico servirà una prestazione diversa per cominciare la stagione con il piede giusto.

Napoli poco attento. Gli azzurri sono poco incisivi. Il centrocampo provato da Ancelotti - Zielinski, Hamsik e Fabian - garantisce poca interdizione. I reparti sono scollegati e il Wolfsburg ha tanto spazio per mettersi in mostra. Il Napoli, dal canto suo, è poco propositivo e non riesce a creare nulla in fase offensiva. Insigne e Callejon non sono ispirati, Milik - da solo - ci mette solo l'impegno. I problemi peggiori, però, sono in fase difensiva. Il Napoli subisce troppo e al 43' va sotto: Zielinski perde palla, Steffen serve Brekalo in area che fulmina Karnezis sul suo palo.



Quattro campi nella ripresa. Ancelotti non è ovviamente contento e cambia volto alla squadra. Entrano Malcuit in difesa per Hysaj, Allan per Zielinski ma soprattutto Verdi e Mertens. Il belga viene schierato a sinistra e quindi dialoga accanto a Milik. Il polacco riesce a pareggiare con un bel colpo di testa, ma il Napoli soffre troppo dietro e la doppietta di Mehmedi materializza il secondo ko degli azzurri in tre partite. Repubblica.

 ACCEDI QUI per visualizzare i commenti

ACCEDI all'area riservata per visualizzare i commenti