Bundesliga, il Bayern Monaco è campione di Germania

 

17:39 - SABATO 18 MAGGIO 2019

MONACO DI BAVIERA (Germania) - Il Bayern Monaco è campione di Germania per il settimo anno consecutivo e per la 29ª volta nella propria storia. In un'Allianz Arena gremita per l'addio a Ribery (dopo 12 stagioni), Robben (10) e Rafinha (8) e in un clima quasi surreale, la formazione bavarese spegne immediatamente gli entusiasmi del Borussia Dortmund, sotto di due punti in classifica ed impegnato a Moenchengladbach, con il vantaggio firmato dall'ex juventino Coman dopo appena 4'. Il momentaneo pareggio dell'Eintracht Francoforte con Haller al 50', che non sarebbe comunque bastato alle Vespe giallonere per scippare lo scudetto al Bayern, è immediatamente cancellato dall'uno-due Alaba (53') e Renato Sanches (58'). 120 secondi più tardi fa il suo ingresso in campo Ribery, alla 417ª ed ultima presenza, suggellata dal pregevole scavetto che vale il 4-1 al 73', con Kovac che regala la medesima passerella anche a Robben, con l'olandese che ripaga la fiducia finendo nel tabellino dei marcatori al 78' per il 5-1 finale. Solo l'infortunio di Goretzka (sostituito da Sanches al 38') scippa a Rafinha la soddisfazione di partecipare alla festa.


IL BORUSSIA SOGNA INVANO - La debacle nel confronto diretto, il 4-2 subito in casa per mano dello Schalke 04 ed il 2-2 di Brema col Werder resteranno a lungo dei rimpianti difficili da digerire per un Borussia Dortmund costretto ad assistere ai festeggiamenti del Bayern in un campionato a lungo tenuto in pugno. Inutile il 2-0 sul campo del Moenchengladbach firmato da Sancho (45') e Reus (54').

Al Bayern finisce un'epoca: il commovente saluto a Robben e Ribery

VERDETTI CHAMPIONS - Il Lipsia già qualificato ai gironi della prossima Champions League cade 2-1 in casa del Werder Brema, la sconfitta del Moenchengladbach col Dortmund tarpa le ali ai ragazzi di Hecking che si devono così accontentare della quinta piazza. Nella massima kermesse europea del prossimo anno ci sarà invece il Bayer Leverkusen forte del 4-1 rifilato, in trasferta, all'Hertha Berlino.

Kovac: "Robben? Spero possa giocare di più"

EUROPA LEAGUE - Ininfluente la sconfitta del Moenchengladbach, che sarà nei prossimi gironi dell'Europa League, così come il Wolfsburg che rifila un roboante 8-1 all'Augusta. Ai preliminari l'Eintracht nonostante la pesante sconfitta col Bayern, grazie all'incredibile rimonta del Magonza sull'Hoffenheim (da 2-0 a 4-2).

LE ALTRE - La matematica non prevedeva ribaltoni nella zona bassa della classifica, con Norimberga (che perde 5-1 a Friburgo) ed Hannover (sconfitto 2-1 a Dusseldorf) già retrocesse e lo Stoccarda che si giocherà la salvezza nel play-out (0-0 con lo Schalke 04).

Ribéry: "Al Bayern momenti indelebili" Corriere dello Sport.