Premier, il Manchester City è Campione d'Inghilterra

 

21:22 - DOMENICA 12 MAGGIO 2019

MANCHESTER (Inghilterra) - Il Manchester City di Pep Guardiola si conferma Campione d'Inghilterra per il secondo anno consecutivo e conquista il titolo nazionale numero sei della propria storia: lo fa dopo il 4-1 rifilato al Brighton, tuttavia non privo di uno spavento iniziale, che per una decina di minuti ha mandato in testa alla Premier il Liverpool, I Reds battono 2-0 il Wolverhampton con due gol di Mané e devono accontentarsi, con 97 punti, del secondo posto: 96 sarebbero bastati in 24 delle ultime 26 edizioni. I pareggi di Chelsea e Tottenham congelano terza e quarta piazza, vince l'Arsenal, lo United perde in casa col già retrocesso Cardiff.

CITY CAMPIONE - Il Manchester City vince il suo secondo scudetto consecutivo, ma l'nizio è da choc per la squadra di Guardiola che subisce il gol del Brighton al 27’ realizzato da Murray che sovrasta Zinchenko sul primo palo. Il vantaggio dei padroni di casa dura, però, un solo giro d’orologio visto che arriva l’immediato pareggio di Aguero. Al 38’ ecco la rete del sorpasso per il City e la firma è di Laporte. L’ex difensore dell’Athletic Bilbao si inserisce a fari spenti in area di rigore e svetta di testa in solitaria colpendo perfettamente il pallone calciato da Mahrez su calcio d’angolo. Nel secondo tempo i Citizens certificano il sesto titolo della storia del club con le firme di Mahrez al 63’ e di Gundogan al 72’.


LIVERPOOL INVANO - Il 21° gol stagionale di Mané porta per qualche istante il Liverpool in testa davanti al City: gran cross dalla destra di Alexander-Arnold, traiettoria leggermente sporcata, ma il senegalese è preciso all'appuntamento col pallone. Arriva il minuto 26: l'Anfield grida di gioia. Sembra che abbia segnato il Brighton, non è così, ma la "fake news" da stadio è un sogno premonitore, perché una manciata di secondi più tardi il City va sotto. Peccato che l'illusione duri una decina di minuti. Le reti di Aguero, Laporte, Mahrez e Gundogan spengono l'entusiasmo, al 43' c'è una clamorosa traversa di Doherty, poi all'82', ancora su assist dello strepitoso terzino destro, Mané fa doppietta, utile soprattutto per la classifica marcatori.

SARRI TERZO - I Blues pareggiano al King Power Stadium e, grazie anche al concomitante pari del Tottenham contro l’Everton, certificano il terzo posto in Premier League. Il bilancio stagionale di Sarri è positivo con la conquista della qualificazione in Champions e la finale di Europa League contro l’Arsenal.

UNITED e TOTTENHAM - Lo United non ha più nulla da chiedere al campionato e, pur con molti big tra cui Pogba, non entra in partita contro il già retrocesso Cardiff. La formazione gallese, prima di abbandonare la Premier, mette in vetrina Mendez-Laing, 27enne centrocampista inglese autore della doppietta che stende i Red Devils. Il Tottenham sciupa l'occasione di scavalcare il Chelsea in classifica, facendosi fermare sul 2-2 dall'Everton: Dier apre (3') ed Eriksen chiude (75'), in mezzo la parziale rimonta Toffees firmata Walcott-Tosun.

ARSENAL CHIUDE QUINTO - Ai Gunners non bastano i gol di Aubameyang per ottenere il quarto posto che varrebbe la qualificazione in Champions. La squadra di Unai Emery batte 3-1 il Burnley e chiude il campionato al quinto posto, dietro al Tottenham di un solo punto. Dopo il primo tempo a reti bianche i Gunners prendono il largo nella ripresa con la doppietta di Aubameyang al 52’ e al 63’. Due minuti dopo arriva il gol della bandiera di Barnes. Prima del triplice fischio finale c’è il tempo per il gol del definitivo 1-3 per l'Arsenal ad opera di Nketiah.

MANITA CRYSTAL PALACE - Girandola di gol a Selhurst Park dove il Crystal Palace saluta il proprio pubblico in questa stagione battendo per 5-3 il Bournemouth. Grande protagonista l’ex Dortmund Batshuayi autore di una doppietta nel primo tempo. La prima frazione di gioco si chiude sul 3-1 con l’autogol di Simpson e la rete di Lerma per i rossoneri ospiti. All’intervallo arrivano i gol di Ibe e King per il Bournemouth e di van Aanholt e Townsend per il Crystal Palace che chiude il campionato al 12esimo posto con 49 punti.

LE ALTRE - Il West Ham passeggia a Watford grazie alle reti di Lanzini, Arnautovic e la doppietta di Noble, con l'ex milanista Deulofeu che sigla il momentaneo 1-2, un gol per parte tra Southampton ed Huddersfield, con vantaggio di Redmond (41') e risposta ospite con Pritchard (55'). Due gol per tempo a Craven Cottage ma a segnare è soltanto il Newcastle. 0-4 il risultato finale per i Magpies con le reti di Shelley, Perez, Schar e Rondon. Corriere dello Sport.