Ajax virtualmente Campione d'Olanda per la 34ª volta

 

21:22 - DOMENICA 12 MAGGIO 2019

AMSTERDAM (Olanda) - L'Ajax mette da parte la delusione per la Champions - le eliminazioni inflitte a Real Madrid e Juventus del resto avevano contribuito ad accrescere in maniera esponenziale le proprie aspettative - e si riconsola con la quasi matematica conquista del 34° Scudetto della propria storia (l'Ajax ha una differenza reti di +84, il Psv di +70: titolo dunque ormai scontato anche in caso di arrivo a pari punti): un successo che mancava da cinque anni, in concomitanza col mini-ciclo instaurato dal Psv, interrotto dal Feyenoord nel 2017 e dai Lancieri quest'anno. Il successo era stato ipotecato nell'anticipo della 34ª ed ultima giornata di Eredivisie, il successo per 4-1 sull'Utrecht, nato tuttavia con uno spavento iniziale, il vantaggio ospite firmato Boussaid a freddo (1'). Con calma olimpica, i Lancieri hanno riacciuffato il match già al 15' con l'ex milanista Huntelaar e posto le basi per il trionfo a pochi attimi dal riposo (47' pt) con van de Beek. La doppietta di Tadic in chiusura di match va ad ingrassare ancor di più la differenza reti sul Psv, chiamato ad un successo in goleada per impensierire l'Ajax: non è necessario. L'1-0 dell'Az Alkmaar rende più facili i conteggi. Corriere dello Sport.