Serie A Fiorentina, Muriel si presenta: «Qui voglio dare il meglio di me stesso»

 

13:04 - VENERD̀ 11 GENNAIO 2019

FIRENZE - "La Fiorentina è una tappa importante della mia carriera, ora sono più maturo". Queste le prime parole del nuovo attaccante viola Luis Muriel, presentato in conferenza stampa. Il colombiano, che prenderà la maglia numero 29, prosegue: "Perchè ho scelto la Fiorentina e non il Milan? A dicembre avevo già dato la mia parola a Corvino, con i viola che hanno fatto tanto per prendermi, i rossoneri sono arrivati dopo e la mia idea non è cambiata. Cosa rappresenta per me questo trasferimento? È l'occasione per dare e ricevere tanto, è un momento fondamentale. Le voci sul mio fisico? Quando le cose non vanno bene la gente chiacchera tanto, ma io cerco sempre di essere al meglio possibile e in questi anni ho cercato di migliorare e crescere anche nei comportamenti, so di aver sbagliato tanto in gioventù. Riscatto? Io penso a fare bene, il riscatto sarà una conseguenza, mi metto a disposizione di squadra e mister". Sulla gara con il Torino: "I granata sono una squadra molto aggressiva, oltre che forte. Li abbiamo studiati. Se mi sento pronto per giocare? Assolutamente si, mi sono allenato bene e sono pronto, deciderà il mister. Ruolo? Qualsiasi parte dell'attacco va bene, ma giocando con un altro attaccante le mie qualità possono emergere di più. Come mi sono trovato? Sono stato accolto alla grande, qui c'è un gran bel gruppo e mi hanno fatto sentire come se fossi qui da tanto tempo. Ho trovato il giusto feeling con tutti, in particolare con gli argentini per via della lingua. Se ho parlato con Cuadrado? Si, mi ha parlato bene di città e società, le sue parole sono state importanti. Quale è stato il miglior Muriel? Direi l'ultimo anno con la Samp e il primo all'Udinese, quando giocavo dietro a Quagliarella o Di Natale, grandi momenti". Corriere dello Sport.