Roma stai attenta, il Porto è da record: 18 vittorie di fila!

 

10:23 - MARTEDÌ 8 GENNAIO 2019

ROMA - Sergio Conceição si gode il suo personale capolavoro da allenatore. Il suo Porto batte 3-1 il Nacional e conquista la diciottesima vittoria consecutiva. Ha eguagliato così la serie più lunga di sempre per una squadra portoghese, firmata dal Benfica di Jorge Jesus nel 2010-11. E proprio nella supersfida contro le Aquile di sabato prossimo, il Porto potrebbe fare la storia. Il Benfica, distante sette punti in classifica, iniziò la striscia record in Taca de Portugal, la coppa nazionale che avrebbe finito per vincere, con il 2-0 al Braga il 12 dicembre 2010. E la chiuse contro lo stesso avversario nella sfida di campionato del 2 marzo 2011.

AVVISATA LA ROMA - Il primato eguagliato è un messaggio indiretto alla Roma che affronterà il Porto negli ottavi di finale in Champions League con l'obiettivo di centrare il primo passaggio del turno dopo due eliminazioni, nel secondo turno di Coppa delle Coppe 1981-82 (allora i portoghesi non perdevano da sette anni in casa in Europa) e nel preliminare di Champions dell'estate 2016.


DOPPIETTA DI BRAHIMI - Decisiva contro il Nacional la doppietta del vice-capocannoniere del Porto Yannick Brahimi, la prima dal 2017, per una vittoria completata poi dalla rete di Tiquinho Soares. Ininfluente l'unico gol della squadra di Funchal, firmato Bryan Róchez, che non evita il nono successo consecutivo dei Dragoni in Primeira Liga. «Sapevamo che il Nacional è una squadra a cui piace giocare a calcio - ha detto Conceição -. "Ci è mancata un po' di efficacia sia in difesa sia in attacco ma non sempre si può vincere facendo un gioco spettacolare».

NELLA STORIA DEL CLUB - Il tecnico aveva già conquistato un posto nella storia del club. Nessun allenatore, infatti, aveva mai superato i 15 successi consecutivi, una serie completata nel 1984-85 da Arthur Jorge che due anni dopo avrebbe guidato il Porto a trionfare in Coppa dei Campioni. Da allora, nemmeno gli allenatori di maggior prestigio e successo internazionale, da Bobby Robson a José Mourinho, da Jesualdo Ferreira a André Villas-Boas, erano riusciti a completare una serie di vittorie così lunga. Fino al capolavoro di Conceição, che non vuole smettere di stupire. Corriere dello Sport.