Gravina: «Totti e Buffon in Figc? Perché no, sono icone mondiali»

 

ROMA - Uno ha dismesso gli scarpini da gioco già da un anno e mezzo, dopo 786 partite e 307 reti, tutte con un solo club, la Roma. L'altro, ha chiuso in estate la sua poco meno che ventennale esperienza con la Juventus per tentare l'avventura francese con la maglia del Psg. Per Francesco Totti, oggi dirigente giallorosso, e Gianluigi Buffon, al quale Andea Agnelli non ha chiuso le porte per un ritorno dietro una scrivania, spende parole d'elogio anche Gabriele Gravina. Ecco quanto dichiarato dal presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio ai microfoni di Rete Sport: «Totti e Buffon in Figc? Ha citato due icone del calcio non solo italiano, ma mondiale. Ogni volta che abbiamo un evento raccolgono simpatia e consenso. Sono ambasciatori del calcio mondiale, del Calcio, quindi come possono non esprimere un giudizio positivo su uomini ed atleti come Totti e Buffon. Magari». Corriere dello Sport.