Turchia, Toktas uccide il figlio malato di Coronavirus: “Gli ho messo un cuscino in faccia”

Turchia, Toktas uccide il figlio malato di Coronavirus: “Gli ho messo un cuscino in faccia”

di Redazione
toktas uccide figlio coronavirus

Cevher Toktas, calciatore del Bursa Yildirim Spor, ha confessato di aver ucciso il figlio malato di Coronavirus. Il piccolo, di appena cinque anni, era ricoverato in ospedale.

TOKTAS UCCIDE IL FIGLIO MALATO DI CORONAVIRUS

 

 

 

toktas uccide figlio coronavirus

Alla Polizia, in centrocampista, ha confessato il reato. Queste le sue dichiarazioni shock alle forze dell’ordine.

“Ho messo un cuscino sulla faccia di mio figlio. Dopo un po’ ho chiamato i dottori affinché non sospettassero nulla. Non l’ho mai amato, era il mio figlio più piccolo. Sono lucido, non ho problemi mentali. L’unica ragione per cui l’ho fatto è che non lo volevo”. Il calciatore, ora, rischia la condanna all’ergastolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy