Boniek: “Non possiamo chiudere tutto per due anni, gli sportivi sono privilegiati”

Boniek: “Non possiamo chiudere tutto per due anni, gli sportivi sono privilegiati”

di Mattia Di Gennaro

Zbigniew BoniekPresidente della Federcalcio polacca, ha parlato della situazione legata al coronavirus ai microfoni de La Stampa. Di seguito le sue dichiarazioni.

Boniek: “Non possiamo chiudere tutto per due anni, gli sportivi sono privilegiati”

“Il governo ha dato l’ok al nostro protocollo, si ripartirà tra il 29 e il 31 maggio. Non si può chiudere tutto e darsi appuntamento tra due anni, fino al vaccino dovremo convivere col virus e abituarci agli stadi senza pubblico. Gli sportivi sono controllati quotidianamente e scrupolosamente sono dei privilegiati. Per le disposizioni attuali, dovendo mettere in quarantena chi arriva dall’estero, non potremmo neanche ospitare la finale di Europa League a Danzica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy