Damiani: "Napoli, Leno pari a Reina. Ma prenderei Perin"

 
Damiani

Il procuratore Oscar Damiani è intervenuto ai microfoni di 'RMC Sport' per parlare del Napoli e, nello specifico, della decisione di Pepe Reina di svolgere le visite mediche col Milan: "Non c'è da meravigliarsi. Si era capito, visto che non rinnovava, che c'era un'altra società che pensava a lui. Poi c'è da analizzare la scelta del Milan di prendere Reina perché non credo si decida di dare tre milioni di euro netti a un portiere per fare il secondo. Sarebbe un anomalia prendere Reina per fare di lui il secondo portiere più pagato al mondo".

Leno il sostituto giusto per il Napoli?

"Leno è un portiere d'esperienza, bravo nelle uscite e coi piedi e di assoluto rendimento. Leno non credo sia inferiore a Reina. Lo spagnolo è uomo di spogliatoio, ma non credo sia più tra i migliori al mondo. Il Napoli può prnendere un portiere forte come lo spagnolo e pagarlo anche meno".



Altro nome è quello di Lafont.

"In passato me ne sono occupato anche io, da due anni fa il titolare al Tolosa e si sta palesando su buoni livelli. E' un '99 come Donnarumma, non ha la fisicità dell'estremo difensore rossonero ma è un ottimo prospetto. Ovviamente la differenza la fa la pressione, che è diversa in Italia e nello specifico a Napoli. Ma potrebbe essere un portiere valido". Tra Leno e Lafont su chi punterebbe? "A me piacerebbe di più un portiere italiano come Perin. Però Leno è sicuramente un portiere di livello". Tmw.

 ACCEDI QUI per visualizzare i commenti

ACCEDI all'area riservata per visualizzare i commenti