Inter, Eriksen ancora in uscita. Tolisso, Paredes o Xhaka per Conte: il punto

di Mattia Fele

L’Inter di Conte ha avuto un inizio stagione parecchio altalenante, con delle belle vittorie unite a delle sconfitte (come quella nel derby) difficili da digerire, oltre al pareggio in Champions con il Borussia ‘Gladbach e la sconfitta contro il Real Madrid. L’allenatore nerazzurro sembra aver cambiato di molto il proprio tono comunicativo, in passato spesso volto a costruire alibi per le sconfitte. Resta però che la rosa dell’Inter presenta delle lacune o dei “doppioni”, come il caso Eriksen. Il danese è arrivato in modo trionfale da Londra, si pensava ad un grande presente a Milano con un allenatore che avrebbe davvero potuto valorizzarlo date le sue già esistenti doti tecniche. Così non è stato, non è mai scattata la scintilla. Ora il giocatore potrebbe partire ed essere utilizzato come pedina di scambio, e il suo sostituto potrebbe trovarsi fuori dall’Italia.

LEGGI LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI MILAN

Inter, Eriksen ancora in uscita

Eriksen, Inter (Getty Images)

Come si legge sulle pagine di Tuttosport, l’addio di Christian Eriksen a gennaio sembra essere scontato. Il danese non si trova bene con Conte, i suoi schemi non sono adatti al suo talento o il suo talento non è adatto ai suoi schemi. Contro il Torino però il giocatore dovrebbe partire titolare. Ad ogni modo Marotta sta studiando il giusto modo per utilizzarlo come pedina di scambio per l’acquisto di altri giocatori importanti. Si guarda all’Arsenal (Xhaka) e soprattutto al Psg (Paredes) e al Bayern (Tolisso) che voleva già Eriksen nello scorso mercato.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER CLICCANDO QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy