L’ex Napoli Dzemaili ritrova Donadoni: nuova avventura in Cina

L’ex Napoli Dzemaili ritrova Donadoni: nuova avventura in Cina

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Blerim Dzemaili, ex centrocampista del Napoli di proprietà del Bologna, potrebbe salutare la Serie A nei prossimi giorni. Il calciatore naturale svizzero, in scadenza di contratto a giugno 2020, è finito nel mirino dello Shenzhen. La trattativa – riferisce tuttomercatoweb – è molto vicina alla fumata bianca. In Cina Dzemaili ritroverà un suo ex allenatore, vecchia conoscenza degli azzurri: Roberto Donadoni, che negli anni passati ha guidato sia Napoli che Bologna. L’allenatore italiano sta provando a convincere anche Andrea Masiello, difensore classe ’86 di proprietà dell’Atalanta.

NAPLES, ITALY – DECEMBER 01: Blerim Dzemaili of Bologna FC vies with Nikola Maksimovic of SSC Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and Bologna FC at Stadio San Paolo on December 01, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Dzemaili, storia del suo passato a Napoli

Il 1º luglio 2011 passa a titolo definitivo al Napoli per 9 milioni di euro. Una cifra saldata con conguaglio economico e con le cessioni di Manuele Blasi a titolo definitivo e di Fabiano Santacroce in prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino. In maglia azzurra ritrova il suo compagno di reparto in nazionale e ai tempi dello Zurigo, Gökhan Inler, arrivato nella medesima sessione di mercato.

Esordisce in maglia azzurra il 10 settembre 2011 nella trasferta di campionato contro il Cesena, prima partita della stagione, terminata 3-1 per i partenopei.[18] Quattro giorni dopo esordisce anche nella massima competizione europea, la UEFA Champions League (di cui aveva giocato solo un turno preliminare ai tempi dello Zurigo), subentrando ad Ezequiel Lavezzi nella partita esterna contro il Manchester City, terminata 1-1. Segna il suo primo gol in gare ufficiali con il Napoli siglando il momentaneo 3-0 sul Lecce il 3 dicembre 2011.

In campionato colleziona 28 presenze e 3 reti. Il 20 maggio 2012 vince il primo trofeo italiano, la Coppa Italia, disputando da titolare la vittoriosa finale di Roma contro la Juventus.

Nella stagione 2012-2013, esordisce in Europa League nella prima partita del girone contro l’AIK. Dzemaili, in quell’occasione, prese il posto di Marco Donadel nel secondo tempo e segnando, nel primo minuto di recupero, il gol del definitivo 4-0 per i partenopei. Sempre contro l’AIK, nella partita di ritorno in Svezia, segna la rete del momentaneo vantaggio per i partenopei, la partita finisce 2-1 per il Napoli. Il 30 marzo 2013 realizza la prima tripletta in carriera ai danni del Torino, sua ex squadra, nella gara della 30ª giornata di campionato finita 3-5 per i partenopei.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy