Demme pista calda: il Napoli è pronto con una doppia offerta. La trattativa

Demme pista calda: il Napoli è pronto con una doppia offerta. La trattativa

Napoli pronto all’affondo per Demme: le ultime sulla trattativa

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Demme

Non solo Lobotka ma anche Demme. Il Napoli è alla costante ricerca di una soluzione per il mercato dei partenopei. Una soluzione che permetta al tecnico Gattuso di ‘risalire la china’. Lo slovacco resta il primo nome sulla lista del ds dei partenopei, Cristiano Giuntoli, ma non il solo. Questo perchè, il suo arrivo, non condizionerebbe l’acquisto di un altro, necessario, play davanti alla difesa.

Il nome

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il nome sul taccuino di Giuntoli e per cui sembrerebbe essere arrivato già il consenso dell’allenatore, è Demme del Lipsia. Dal calciatore sembrerebbero essere arrivate sensazioni più che positive in quanto avrebbe già acconsentito alla nuova, allettante, avventura in maglia azzurra. Una scelta esperta da affiancare al più giovane Lobotka ma anche per convincere il Celta Vigo ad affrettare la decisione.

La trattativa

Le sensazioni positive arrivate dal club e dal calciatore starebbero, intano, spingendo il Napoli che ha imbastito già la trattativa. Per convincere il Lipsia sembrerebbe poter bastare un’offerta dal valore di 18-20 milioni di euro.  Per il calciatore, invece, sembrerebbe essere pronta un’offerta di accordo su base quadriennale, ma con la presenza di una possibile opzione per un quinto anno, per uno stipendio previsto di 2 milioni di euro. Una trattativa che potrebbe risolversi ed essere più semplice per la presenza di Ramadani, agente del calciatore, ma anche di Koulibaly e Maksimovic.

Le parole del calciatore

Intanto Demme sembrerebbe molto felice per questa occasione. In passato ha, infatti, espresso la sua stima sia per il club azzurro che per Gattuso. Di seguito alcune sue vecchie dichiarazioni riprese da Il Mattino:

“Mio padre è italiano, tifa per il Napoli e ovviamente Diego Armando Maradona era il suo idolo, quindi ha scelto di chiamarmi con il suo nome. Sono stato in vacanza a Napoli, la città mi piace e loro giocano bene. Sono un grande fan di Rino Gattuso. Mi piaceva il suo essere aggressivo, il suo desiderio di dare sempre tutto per la squadra. Mi sento molto simile a lui nel mio stile: metto tutto me stesso, nei contrasti, la mia fisicità e anche la capacità di giocare la palla”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy