Callejon, zero possibilità di restare a Napoli: tre opzioni per il ritorno in Spagna

Callejon, zero possibilità di restare a Napoli: tre opzioni per il ritorno in Spagna

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Callejon, l'addio al Napoli

Calciomercato Napoli | Zero possibilità di restare in azzurro per José Maria Callejon: l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport non lascia spiragli per il rinnovo del numero 7, che farà ritorno in Spagna. Il club di De Laurentiis non ha offerto un prolungamento di contratto all’attaccante, la scadenza del 30 giugno non sarà spostata. In Liga sono interessate Valencia, Siviglia e Atletico Madrid.

Callejon fa ritorno in Spagna: zero possibilità di restare a Napoli

Maksimovic, spunta il Cagliari
NAPLES, ITALY – OCTOBER 30: Jose Callejon and Nikola Maksimovic of SSC Napoli celebrate the 1-0 goal scored by Nikola Maksimovic during the Serie A match between SSC Napoli and Atalanta BC at Stadio San Paolo on October 30, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Una decisione definitiva, che significa addio dopo i sette anni vissuti con la maglia azzurra cucita addosso. Ripercorriamo la storia di Callejon a Napoli:

L’11 luglio 2013 passa a titolo definitivo al Napoli per circa 10 milioni di euro, con cui firma un contratto quadriennale. L’attaccante spagnolo ha scelto di indossare la maglia numero 7, appartenuta in precedenza a Edinson Cavani.

Il 25 agosto bagna con un gol l’esordio in campionato con la casacca azzurra, aprendo le marcature della vittoria casalinga contro il Bologna (3-0). Il 22 ottobre realizza la sua prima rete europea con la maglia del Napoli, aprendo le marcature della partita di Champions League vinta 1-2 in casa del Olympique Marsiglia. Contribuisce alla vittoria della Coppa Italia da parte del Napoli in particolare segnando reti decisive negli ottavi contro l’Atalanta (doppietta) e in semifinale di ritorno contro la Roma. Chiude il torneo con 3 gol che lo fanno diventare capocannoniere (secondo spagnolo a riuscirci dopo Joaquín Peiró) insieme ad altri sei giocatori. In totale, invece, conclude la sua stagione con 47 presenze e 20 gol (15 in campionato, 3 in coppa e 2 in Champions).

Comincia la sua seconda stagione al Napoli realizzando 7 gol nelle prime 8 giornate di campionato. Il 22 dicembre vince ai calci di rigore la Supercoppa italiana contro Juventus, nonostante sia uno dei giocatori partenopei a fallire il proprio tiro dal dischetto. Nella partita di ritorno dei quarti di finale di UEFA Europa League contro il Wolfsburg realizza il gol del momentaneo 1-0, decisiva nel risultato finale (2-2) e verso la qualificazione del Napoli alla semifinale. Semifinale poi persa col Dnipro (2-1 tra andata e ritorno). Conclude la sua stagione con 59 presenze e 12 gol (11 in campionato, 1 in Europa League).

Stagioni 2017-2019

Nella terza stagione al Napoli trova i primi gol stagionali il 17 settembre con la doppietta realizzata ai danni del Club Bruges nella prima partita della fase a gironi di Europa League conclusasi 5-0 per gli azzurri. Il 31 gennaio 2016 trova la prima doppietta stagionale in campionato contro l’Empoli (5-1). Chiude la stagione con 47 presenze e 13 gol (7 in campionato, 1 in Coppa Italia e 5 in Europa League).

Il 29 ottobre 2017 segna il gol del secondo vantaggio del Napoli contro il Sassuolo. Grazie a questo gol Callejon diventa il maggior cannoniere spagnolo della Serie A con 52 gol.

Il 20 ottobre 2018 in occasione della gara contro l’Udinese disputa per la prima volta 90 minuti con la fascia di capitano del Napoli.

Il 20 gennaio 2019 torna al gol aprendo le marcature nella partita di campionato vinta in casa ai danni della Lazio per 2-1. Il 28 aprile seguente in occasione della partita vinta in casa del Frosinone raggiunge quota 300 presenze con la maglia azzurra. In questa stagione sforna anche 10 assist in campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy