Serie A Pescara, Caprari: «Se segno alla Roma esulto»

PESCARA - Il Pescara è pieno zeppo di ex Roma. C'è Zeman in primis, così come Verre, Crescenzi e Caprari, attaccante che era nel giro della prima squadra giallorossa nella gestione Luis Enrique. "Se dovessi segnare esulterò, così come accaduto nella partita d'andata. Quella contro la Roma è una sfida come le altre, anche se giocherò contro la squadra che mi ha cresciuto. Ma non ci saranno emozioni", ha detto senza giri di parole Caprari a margine di un evento con uno degli sponsor della società biancazzurra. L'attaccante di proprietà dell'Inter ricorda il periodo passato a Trigoria e spera di strappare punti al gruppo di Spalletti nel prossimo turno di campionato: "La società a suo tempo fece le proprie scelte, ma se sono oggi a Pescara, e il prossimo anno con l'Inter lo devo soprattutto alla Roma. Andai via presto, anche perché agli inizi non feci benissimo, ma per me oggi è motivo di orgoglio essere a Pescara. Partita proibitiva? Proveremo a dare il massimo. Per noi ex potrebbe esserci qualche ulteriore stimolo. Abbiamo dimostrato nelle ultime partite contro Milan, Empoli e Juventus, di poter reggere il confronto con questa categoria, anche se la classifica dice un'altra cosa". Corriere dello Sport.

Potrebbe interessarti anche ...