Calciomercato Lazio, un tesoretto da ventitré milioni

ROMA - La Lazio può trovare un piccolo tesoro. Al presidente Lotito piacerà pensare ai soldi che possono entrare nelle casse della società a giugno. Entreranno se verranno riscattati i prestiti di Kishna (Lilla), Berisha (Atalanta), Mauricio (Spartak Mosca) e Morrison (Queens Park Rangers). In tutto, ad operazioni compiute, i quattro trasferimenti temporanei realizzati tra l’estate e l’inverno frutterebbero la bellezza di 23 milioni di euro. Soldi, questi, che permetterebbero alla Lazio di investire ancora di più sul mercato per rinforzare la squadra o dare vita ad una rivoluzione: se sarà mini o maxi si capirà in base agli obiettivi centrati, ai rinnovi, alle permanenze, alle eventuali cessioni.

Di sicuro si dovrà ricostruire la panchina, oggi Inzaghi è a corto di alternative reali. La somma, per quanto risulti calcolata in base alle cifre scritte sui singoli contratti, è variabile, dipende da vari fattori. Innanzitutto dalla volontà dei club che hanno accolto i giocatori biancocelesti, non tutti hanno garantito l’acquisto a giugno. Non si tratta in nessun caso di obblighi di riscatto, dunque le società potrebbero rimangiarsi la parola o tentare di negoziare la cifra da dover riconoscere. Corriere dello Sport.

Potrebbe interessarti anche ...